Postato il

Con la Relapse sai, uso la testa…
…ed ogni pacco che mi arriva è una festa!
 
 Un giorno il buon Roarche se ne esce con la grande idea di fare un ordine alla casa discografica che, da qualche anno a questa parte, l’oltranzista ed io abbiamo elevato ad un livello superiore alle altre (senza nulla togliere alle varie Southern Lord, Hydra Head, Rise Above, Ipecac, Eibon, Black Widow e compagnia malata…), scatta un fulmineo sguardo di intesa con occhi brillanti e siamo pronti a mandare un ordine oltreoceano. Intanto c’è subito da riscontrare il PIACERE di avere a che fare con gente preparata, competente e professionale che dispone di un catalogo sterminato (yeah!), poi i CD costano la bellezza di 12$ (1€= 1,27$ circa, fate un po’ i conti ed i raffronti col vostro negozio di fiducia!) mentre in Italia puoi ritenerti fortunato se li trovi a meno di 20 sudatissimi Euri, 90 volte su 100 il commerciante non sa di cosa diavolo blateri e ti tocca ripetergli nomi e titoli 2/3 volte ed aspettare comunque almeno una settimana che te li recuperi… mi chiedo come sia possibile una tale diversità di prezzo, quando lo stesso negoziante piange il morto di continuo sul fatto che lui ci guadagna sopra ben poco (in realtà probabilmente il problema si chiama IVA lo so) visto che l’industria discografica non gode di leggi a sua tutela, cosa che GIUSTAMENTE accade per l’editoria della carta stampata.
 Polemiche a parte questi sono peggio degli svizzeri: ti mandano e-mail di conferma, ti fanno un account personalizzato (e non è che ti schifano se hai una carta di credito prepagata)… insomma ti trattano proprio da pascià… Unici punti a sfavore (se vogliamo considerarli tali) sono l’uso stesso della carta di credito (un altro strumento che non ho particolarmente in simpatia), le spese di spedizione, comprensibilmente alte (20$) visto che il materiale arriva dagli States e l’attesa di 2/3 settimane… in fondo niente di così proibitivo: condensando gli ordini si risparmia comunque, ed il pacco è blindatissimo, ogni cd confezionato ed integro e ti riempiono di flyers (nel caso, di Mastodon e Leng Tch’e, che ora ornano la stanza dei bottoni). Avrei voglia di fare un altro ordine domani!
[Del contenuto del pacco disquisirò in seguito]
 
Lunga vita alla Relapse!
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...