Postato il

FTW
 
Estate, esterno notte
 
 Due ombre sedute discutono animatamente su una panchina in semi desolata penombra, lambiscono molteplici argomenti, sfiorano situazioni e personaggi inquietanti che hanno abitato anche solo semplici attimi della loro esistenza. Ferite che vengono a galla, eppure se la sentono ancora di ridere, di incenerire tutto con l’arma feroce del sarcasmo, di giocare con il putridume che sembra avvolgere ogni cosa che li circondi, di lanciare stilettate amare e feroci contro l’assurdità congenita dell’esistenza, nelle persone, nei sentimenti; forse si rammaricano dell’inoffensività delle loro lame al di fuori di quel contesto fatto di erba, roccia, cemento e spuntoni di lamiera. Forse.
 Concordano su un mondo dominato dalla furbizia e dall’ingiustizia, dove gli ideali vengono derisi e scherniti come inutili orpelli, sulle menti dei moderni dominate dal vacuo e pericolosamente scevre da una qualsivoglia forza di volontà. Sentiamo dire: “Ho pensato e ripensato, ogni notte, per anni, alle mie azioni e ne sono sicuro: non merito il finale che mi hanno fatto fare…” e “se ami la merda spero tu ci affoghi dentro” non c’è giustizia a questo mondo, i giusti, quelli che si prefiggono ideali superiori al materiale, sono di scarso interesse. L’altra ombra si scherma, butta lì qualche parola convinta, eppure non si esprime fino in fondo, va bene così… si dice solo sicura che la gente abbia in testa troppe cose inutili e che per ripulire e ridimensionare la mente ai più servano due elementi fondamentali: guerra e fame. Forse, chi lo sa?
 Intanto le auto sfrecciano a molti metri di distanza, nelle vicinanze si è esibito un’artista(?), probabilmente ubriaco. Aleggiano su di loro i soliti fantasmi, aleggia un giallo spicchio di luna, nubi alte e per nulla minacciose. Occorre distinguersi, occorre non mollare. Se solo le loro risate, potessero davvero seppellire le situazioni cui si riferiscono… l’ironia, questa potente arma, a volte spara a salve ed al mattino, dopo tutto, loro svaniranno. Per ora si limitano a confondersi nel buio con ancora molte cose che gli turbinano sul capo…
 
 
Vata ciava ‘sto mondo da merda
 
Amen.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...