Postato il Aggiornato il

Esco
 
Seduto immobile di fronte ad un angolo di stanza, tanto che ho la strana certezza di fissare una sorta di quadro iperrealista dalle linee nette e la geometria severa di  intersezioni ordinate asetticamente a pochi centimetri dal naso. Lo sguardo sciolto si incunea tra le linee bianche che separano le piastrelle, si allarga sull’alluminio anodizzato della porta di accesso, sulle mille irregolarità del vetro alla mia sinistra mentre il capo sprofonda lentamente tra le mani. Il ticchettio dei secondi non mi scuote dal torpore statico ed il tempo diventa infinitamente lento, viscoso di nulla. Voglio che mi abbandonino i pensieri: tutte le mie maledette paure, tutte le mie maledette preoccupazioni e sensazioni di estraneità. E’ un angolo vuoto il mio rifugio dal mondo stanotte, mentre l’oscurità avvolge e ammanta di silenzio il mio piccolo quartiere. Immagini sgranate e assenza. Tra le pietre di questi muri, il rifugio gira attorno in un vortice di antimateria che mi cancella dal mondo. Non esisto e non è male.
Annunci

0 pensieri riguardo “

    utente anonimo ha detto:
    1 maggio 2007 alle 11:17

    un abbraccio stretto.
    drunkprincess

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...