Postato il

Cover mania

 Un post a proposito dei rifacimenti delle canzoni? E perché no? E’ certo che ci si addentra in un territorio minato, soprattutto nell’ultimo periodo,  che ha visto trasformare questa sorta di tributo agli autori di una canzone, in qualcosa di inflazionato… evidentemente le note sono sette (o otto?) e più di tanto non ci si può fare, oppure più cose si dicono e meno ne restano da dire.
 Difficile indagare se le motivazioni che spingono un artista a fare sua la composizione di un altro siano sincere nel loro impeto di ammirazione passionale o siano dei meri "tappabuchi commerciali" occorre tenere conto di troppi fattori, solitamente sconosciuti a chi si limita ad acquistare i dischi. Bisognerà anche dire che a volte riescono veramente bene, anche se difficilmente possono permettersi di rivaleggiare con l’originale, in ogni caso direi che, secondo me, ci sono due modi per rifare un brano: un modo "devoto" che esprime la propria ammirazione assoluta nei confronti dell’originale cercando di proporre una versione fedele fino all’ossessione alla sorgente (mi viene in mente "Lord of this world" rifatta dai Corrosion of conformity: la loro versione gronda letteralmente di adorazione nei confronti dei Sabs) oppure si può ritenere di avere qualcosa da aggiungere all’originale e allora si inizia a cambiare, più o meno in profondità, il brano che si è scelto di rifare. Entrambe, a mio modo di vedere, sono scelte rispettabili, a patto che non ne risenta la qualità della proposta.
 Fatto sta che alcune sere mi trovavo a pensare se realmente esiste una versione rifatta di un brano in grado di surclassare palesemente l’originale… dopo una riflessione che può senz’altro aver dimenticato qualcosa, mi è balenato davanti un solo esempio: la meravigliosa versione di "Painkiller" dei Death. Sarà anche perchè non amo assolutamente i Judas Priest, ma solo dopo aver sentito questa versione ho pensato che i JP non fossero quel gruppo pacchiano e tronfio che pensavo. Chuck Schuldiner e soci tirano fuori una versione da cardiopalma di questo supposto classico del metal. Sinceramente impressionante ciò che lo stesso (mai troppo compianto: è passato da poco l’anniversario della sua tragica scomparsa) leader maximo della band riesce a fare con la sua voce (la sua abilità con la sei corde mi auguro non sia mai stata messa in discussione!): caccia degli acuti dei quali, sinceramente, non lo ritenevo capace e il suo tono isterico/urlato, rispetto al falsetto halfordiano, fa ottenere al pezzo un vigore maligno in più, per tacere della parte strumentale dove, ancora una volta, Gene Hoglan fa restare di sasso tutti da dietro le pelli e Schuldiner svetta con il suo tocco inconfondibile sul manico. Grande!

Ma tralasciando questo caso particolare, ci sono altri casi nei quali i risultati sono stati comunque egregi, Per esempio:

"Roxanne" di Tom Waits
"In the ghetto" di Nick Cave
"What a wonderful world" dello stesso Cave con Shane Mc Gowan (carina anche la versione di Joey Ramone) o "Death is not the end" realizzata su "Murder ballads" con vari ospiti
"Is that all there is?" di PJ Harvey (semplicemente struggente)
"Halleluja" di Jeff Buckley (vedi sopra)
"Hurt", "Personal Jesus", "The mercy seat" (e mooolte altre di Johnny Cash)
"Symptom of the universe" dei Sepultura (è passato un  terremoto su quella canzone)
"No ordinary love", "Simple man", "The chaffeur" e "To have and to hold" dei Deftones
"What’s going on" degli A perfect circle ("Imagine" invece non mi piacque troppo)
"Set the controls for the heart of the sun" dei Nightstick (dedica all’ Oltranzista)
"Rockin’ is my business" degli Alabama thunderpussy (dov’è finito il cd?)
"Cycle of Tyrants" degli Obituary (un tributo ai Frost riuscitissimo)
"E ti vengo a cercare" e "Lieve" dei CSI
"The Omen" dei Fantomas (Come non citare, tra le altre, la canzone passata alla storia col titolo fittizio di "Sanguis"?)
"The night of the vampire" degli Entombed
"Hybrid moments" degli Integrity
"Mexican Radio" dei Celtic Frost (che poi si sputtanarono con l’impegnativa "Heroes" di Bowie)
"Into the void" dei Kyuss (e qui mi vanto in quanto possessore della versione originale uscita su man’s ruin)
"Goin’ Blind" dei Melvins

…e (aiuto! Mi sono infilato in un rischiosissimo maelström!) chissà quante altre me ne sto dimenticando!

Annunci

10 pensieri riguardo “

    urbano2000 ha detto:
    5 gennaio 2008 alle 14:29

    Rob Halford canta in falsetto?
    A breve si unirà ai Cugini di Campagna per una versione metal di “anima mia”?

    Nxero ha detto:
    5 gennaio 2008 alle 23:33

    Ah ah ah! Quello sarebbe il posto suo!

    Yoursecretplace ha detto:
    10 gennaio 2008 alle 10:25

    te ne aggiungo un po’ a caso:
    Do you want to dance dei Ramones I fought the law versioni Clash e Dead Kennedys
    My way di Sid Viciuos
    Tainted Love dei Soft Cell
    Sunday bloody sunday degli Ignite
    Roadhouse blues dei Ministry

    Nxero ha detto:
    10 gennaio 2008 alle 22:25

    Grazie per il prezioso contributo Yoursecret place! Da quando ho scritto questo post mi sono venute in mente almeno 1000 altre cover meritorie… ci vorrebbe tempo e pazienza. Per esempio dei Ramones mi diverte molto anche “Surfin’ bird” 🙂

    DireWolf ha detto:
    17 gennaio 2008 alle 07:40

    Mmmm…
    A me ora come ora vengono in mente “message in a bottle” dei Police rifatta dai Machine Head, versione che amo, e sopratutto “Immagine” di Lennon rifatta dagli A Perfect Circle, che è qualcosa di fuori scala secondo me, un capolavoro di una genialità assoluta..
    E’ bello questo Topic, io fossi in te lo aggiornerei in continuazione con le new entry! : )

    Comunque Circle of the tyrants l’hanno rifatta anche gli Opeth, anche se preferisco quella degli Obituary.

    Saluti.

    P.S. Vogliamo parlare di Heart of gold di Neil Young rifatta dal grande Zakk (Wylde)? 🙂

    Yoursecretplace ha detto:
    17 gennaio 2008 alle 10:34

    Su Imagine degli APC concordo con Nxero…piuttosto…Paint it black degli Agony Scene..

    Nxero ha detto:
    20 gennaio 2008 alle 10:46

    Mhh… vedo che la cosa ha preso piede!

    @Direwolf: Concordo su “Heart of gold” che è fatta davvero molto bene… “imagine” invece non mi ha colpito molto, mi spiace!
    (Ah, scusa se non commento i tuoi posts… mi sambrano fin troppo personali per necessitare di un commento esterno)

    @Yoursecretplace: Ouch! Non ne so molto anche degli agony scene, mi spiace… 😦

    poi mi sono venute in mente:

    “Dog day sunrise” dei Fear Factory
    “Have a cigar” dei Primus
    Una a caso dei Naked City
    “Changes” dei Fudge Tunnel…

    DireWolf ha detto:
    20 gennaio 2008 alle 11:14

    A me immagine mi ha preso tantissimo invece… ha rivoltato come un calzino l’atmosfera “che bello pace amore” data da Lennon con questa passata di dissonanze e accordi minori degne del mondo che invece va in rovina..
    Chiaro, può piacere e non piacere, ma secondo me ha un valore intrinseco notevole.

    Concordo a pieno con Dog Day Sunrise, è un mattone pauroso.

    Che dite di Everything counts dei Depeche Mode rifatta dagli In Flames in Whoracle? Secondo me è ottima.

    Don’t worry per i commenti, mi rendo conto che il mio scrivere possa spesso scoraggiarli.

    Saluti.

    Nxero ha detto:
    20 gennaio 2008 alle 14:26

    Ehm… devo sinceramente ammettere che non amo gli In Flames e che i Depeche mode sono un gruppo di cui in troppi si sono azzardati a fare delle cover (a mio parere, tra quelle che ho sentito, per voglia o per forza, si salva solo “to have and to hold” dei Deftones), per cui non sono ben disposto verso questo brano, pur non avendolo mai sentito… perdonami la brutalità se sono sembrato brutale.

    Mi fa piacere che concordi su “Dog day sunrise” originariamente degli Head of David, lunga vita a san Justin Broadrick!!

    DireWolf ha detto:
    21 gennaio 2008 alle 08:42

    Io concordo in genere sugli In Flames, sono andati a finire a fare musica che non mi dice nulla, però Whoracle and Jester race sono album ottimi che ti consiglio, si sentiva ancora il buon vecchio tocco Gothenburg alla Dark Tranquillity e primi At the Gates.

    Figurati, ci si scambiano opinioni, non mazzate. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...