Postato il

Live while the whole world dies

 …All’uscita di "10000 Days" dei Tool ero veramente elettrizzato, si trattava quasi di un evento… uno dei miei gruppi preferiti che fa uscire un disco, dopo un silenzio che persisteva dal 2001. Voglio dire: sono anni di attesa. Chissà quali sorprese sono in grado di riservarmi con il loro nuovo lavoro, dove si sarà spinta la loro musica. Il disco incontrò da subito i miei favori, era come rivedere dei vecchi amici, tra i pochi a parlare una lingua che conosci ed ami, tuttavia, alla lunga, insorse in me un interrogativo, mi chiedevo se avessero realmente compiuto un’ evoluzione dei suoni rispetto a "Lateralus" oppure se avessero ormai consolidato la loro formula sicuramente vincente (guarda a caso lo stesso interrogativo mi si è parato davanti anche un anno dopo con i Neurosis). Sarebbe anche una scelta rispettabile, anche perchè i tool (come i Neurosis) hanno ormai raggiunto uno stile assolutamente personale e sono fra i pochi gruppi con qualcosa da dire e può ben darsi che, una volta tanto, decidano di consolidare anzichè di sperimentare.
 Anche se riposare sugli allori è pericoloso a loro lo si potrebbe anche concedere inoltre il disco è assolutamente valido pur mancando di quel guizzo di genio che aveva caratterizzato i suoi predecessori. Questo dubbio ha vissuto di vita latente fino a qualche sera fa. Infatti, durante la trasferta milanese con l’Oltranzista, ho acquistato il dvd-single di "vicarious" e dopo averlo visto mi sono ricordato che nei tool (ed anche nei Neurosis) è assolutamente presente una componente visiva/ visionaria e la loro evoluzione è avvenuta in quel campo. I loro video, a partire da quelli più vecchi, sono stati molto più di semplici video-clips… chi ne ha visto almeno uno sa bene di quel che parlo. Ebbene con l’ultimo si sono spinti ancora oltre.
 Certo, ci potrebbe anche essere chi sostiene che fare uscire dei dvd-single sia una bieca operazione commerciale e non mi sento di dare a queste persone completamente torto. Eppure la qualtà del video è talmente alta che un tale argomento non mi rovina la visione.
 La mente che sta dierto a tutto questo è il poliedrico ed insatncabile Adam Jones. Nel suo passato ci sono diverse esperienze cinematografiche, anche legate agli effetti speciali: questo gli ha fornito la possibilità di lavorare con degli esperti e i risultati sono assolutamente ragguardevoli. Da applausi. Non voglio descriverli oltre per non levare la sorpresa a chiunque la cosa possa interessare, spero però che continuino per la loro strada ed arrivino ad un livello di assoluta eccellenza. Ora il massimo sarebbe asssistere ad un concerto dei Neurosis e fare una scoperta analoga… (non credo sia nel loro stile far uscire dvd singoli ed ai loro concerti è impossibile non venire abbagliati e conquistati dalle immagini)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...