Postato il

Contro Natura.

 Vi siete mai sentiti rispondere che qualcosa che fate è contro natura? Bene, non fatevi ingannare. Chi vi sta dicendo questo o non ha voglia di argomentare le proprie idee o non può farlo e si nasconde dietro questa frase fatta. Ed è ridicolo perchè ormai nessuno fa più cose seguendo dettami naturali e, al punto in cui siamo, nessuno può arrogarsi il diritto di stabilire cosa è naturale e cosa no. Dire "questo è contro natura" è una delle affermazioni più biecamente ipocrite che si possano formulare a me capita di sentirlo spesso essendo vegetariano, ma penso che, chessò, un omosessuale potrebbe dire lo stesso… ed è ridicolo: mi dici che mangiare solo vegetali è contronatura quando nei primi quindici minuti della tua giornata sei già andato contro natura un migliaio di volte: Ti accendi un caffè? E' contro natura! Fumi una cicca? Contro natura!! Vai a lavorare in macchina? E'contro natura! Ma anche se ci vai in bici, chi la costruita è andato sicuramente contro natura… e allora la vogliamo piantare di nasconderci dietro un dito?!?
 Dimmi dritto in faccia che non ti sta bene quello che faccio per questo questo e quest'altro motivo, ma per cortesia non tirare in ballo la povera, vilipesa, Madre Natura, io proprio non lo sopporto! E, per dirla tutta: le persone che non hanno idee proprie sono veramente messe male, ma anche chi non sa argomentare altrimenti le sue posizioni, non naviga in acque tanto migliori… che noia.

Annunci

4 pensieri riguardo “

    sysalvichipuo ha detto:
    20 aprile 2010 alle 10:49

    :))

    d'accordissimo con te, Caro!

    Non vieni al Veggie Pride di milano il 15 maggio?

    Nxero ha detto:
    20 aprile 2010 alle 20:47

    Ops, devo ancora vedere ma credo proprio che quel giorno, anche se alla sera, io sia impegnato a seguire un concerto, tuttavia, se riesco a tornare in tempo, questa volta potrei venire davvero…

    Covered ha detto:
    27 maggio 2010 alle 21:28

    Ciao!!Tutto bene al ritorno dal Veg Pride? :-)L'argomento della naturalità è così falso e noioso… e ci vuole pochissimo per smontarlo. :-)Ad esempio, potresti dire che l'uomo, prima di 20.000 anni fa, andava contro natura, dato che è stato solo da allora che ha inizato a cacciare. Prima si nutriva quasi esclusivamente di frutta, come la maggior parte dei primati.Inoltre, qualsiasi biologo può senza alcun dubbio confermare che l'apparato digerente umano è diversissimo da quello di qualsiasi altra specie carnivora, mentre è analogo a quello di tutte le specie che si nutrono di vegetali. È solo grazie ad un lunghissimo processo di adattamento (ancora in corso, vedi le frequenti intolleranze al lattosio, ad esempio), che riusciamo a mangiare roba di origine animale senza stare male. Quindi, se proprio volessimo cercare di fare il giochetto del "contro natura", fra l'essere vegetariano ed il mangiare carne, vincerebbe di molte lunghezze la seconda. :-)Oppure, puoi anche far notare che la natura non ha alcuna regola. Chiamiamo "legge naturale", impropriamente, ciò che abbiamo osservato negli ambienti selvaggi ripetersi abbastanza volte da poterne prevedere l'esito con buone probabilità. Per giunta, alcuni arrivano anche a credere che ci siano delle specie di dettami da seguire! Niente di più stupido! Quello che ci fa credere in queste regole naturali, è un processo induttivo, che a differenza della deduzione (che va dal generale al particolare), porta a ipotizzare delle "regole" generali partendo da osservazioni particolari, ma che non garantisce affatto che la regola generale ipotizzata sia corretta.Il tacchino induttivista: «Fin dal primo giorno questo tacchino osservò che, nell'allevamento dove era stato portato, gli veniva dato il cibo alle 9 del mattino. E da buon induttivista non fu precipitoso nel trarre conclusioni dalle sue osservazioni e ne eseguì altre in una vasta gamma di circostanze: di mercoledì e di giovedì, nei giorni caldi e nei giorni freddi, sia che piovesse sia che splendesse il sole. Così arricchiva ogni giorno il suo elenco di una proposizione osservativa in condizioni le più disparate. Finché la sua coscienza induttivista non fu soddisfatta ed elaborò un'inferenza induttiva come questa: "Mi danno il cibo alle 9 del mattino". Purtroppo, però, questa concezione si rivelò incontestabilmente falsa alla vigilia di Natale, quando, invece di venir nutrito, fu sgozzato.»

    Nxero ha detto:
    29 maggio 2010 alle 16:45

    Certo, tutto a posto e grazie per la bella giornata! Riguardo all'argomento della disquisizione, che posso aggiungere? Hai argomentato tutto in maniera inopinabile… complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...