I don’t belong here

Postato il Aggiornato il

Davvero non c’entro niente. Non c’entro niente con tante cose e non c’entro nulla nemmeno con gli Smashing Pumpkins. La voce di Billy Corgan mi ha sempre respinto con il suo stridere che fa vibrare l’aria, il suo atteggiamento da despota non mi lascia scampo, come quando si mise a ri-registrare le parti di James Iha e Darcy su “Siamese Dreams” perchè non era soddisfato del loro lavoro. Fossi stato io una cosa del genere mi avrebbe mandato su tutte le furie, eppure Butch Wig, il produttore, sostiene che siano stati la migliore band con la quale abbia mai lavorato.

Ho avuto molti amici che hanno tentato di farmi appassionare alla sua opera ed una sera d’autunno, le sue canzoni fecero da colonna sonora in modo perfetto ad un tramonto da sogno, mentre un’altra sera, più tardi nel tempo e nella stessa stagione, ce l’avevo a due metri e gli sono stato vicino, ormai c’era solo lui, l’essenza del gruppo. Ed anche questo non è vero, in quella occasione non era lui, per una volta, al centro dell’attenzione. Chissà come l’avrebbe presa a saperlo.

Anche due persone, come lui e me, che non c’entrano nulla possono avere un’ esperienza, una sensazione, una canzone in comune. Come una sorta di ossessiva profezia che si autodetermina in modo disastroso e lacerante, esattamente come le sue urla che si mischiano alle mie. Ogni secondo, senza tregua.

La solitudine trionfa, incoronata dalle lacrime e dal dolore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...