Steve Von Till: “Looking For Dry Land”

Postato il

A lonely man on the mountain looks down at what he sees
All those who lie beneath him and the station of his peak
He cannot bear the weight of being so high
An island unto himself clouds obscure the sky

Looking for dry
Looking for dry land
Waiting for
His ship to come in

A worried man at the river stares across to the other side
To the risks he won’t afford and the failures he can’t hide
The levee can’t hold back the flood, the banks start to breach
He surrenders himself to the flow while the crossing lies just out of reach

Looking for dry
Looking for dry land
Waiting for
His ship to come in

A broken man in the ocean, drawn in by its sound
Clinging to the shallows afraid of going down
Sings a shanty of his life in a dialect now gone
His compass points away from himself the constellations move on

Looking for dry
Looking for dry land
Waiting for
His ship to come in

Però non ho mai detto che a canzoni, si fan rivoluzioni, si possa far poesia…

(Non l’hai mai detto, ma di sicuro l’hai pensato)

8 pensieri riguardo “Steve Von Till: “Looking For Dry Land”

    Scribacchina ha detto:
    22 agosto 2012 alle 09:28

    Mi rendo conto che i miei tempi sono spesso biblici (forse extraterrestri…)
    Sto sentendo solo ora questa chicca di Steve Von Till.
    … Che dire?… la aggiungo volentieri a quello che sto ascoltando/leggendo in questo periodo 🙂

    (giuro che ho provato a dedicarmi a qualcosa di più leggero, ma forse ho sbagliato libro… era Bollito misto con mostarda di Luttazzi, cestinato dopo una ventina di pagine… 😛 )

      nxero ha risposto:
      22 agosto 2012 alle 09:43

      😀 Tempi biblici? C’è gente che mi deve restituire dischi da almeno un decennio 😀

        nxero ha risposto:
        22 agosto 2012 alle 09:50

        Comunque sono contento che il brano ti piaccia, personalmente mi sento legatissimo a tutto ciò che ha prodotto Steve Von Till come solista (ovviamente anche con i Neurosis, Harvest Man e Culper Ring) credo che in più di un’occasione abbia assolutamente saputo leggermi l’anima…

        Ecco un altro esempio:

        You don’t believe what you don’t see
        Each grain of sand beneath the sea
        You have no faith in a dream
        Fade into the landspace, unseem

        In a field of weeds, killing time
        A winding river rushes by
        All the while you seem to be going blind
        A cold numb grey in your eyes

        Breathe in, breathe deep
        A lifetime is too long to sleep
        Staring at lightning won’t keep you warm
        You hear the thunder, but can’t get out of the storm

        Growing weak and thin
        This has to end where it begins
        Waiting for winter’s first snow
        To cover your tracks, so no-one will know

        That you ever lived, or ever lied
        You wouldn’t give, never tried
        No words worth air ever sound
        From a flightless bird, bound to the ground

        Breathe in, breathe deep
        A lifetime is too long to sleep
        Staring at lightning won’t keep you warm
        You hear the thunder, but can’t get out of the storm

        Scribacchina ha detto:
        22 agosto 2012 alle 10:01

        Tutto è relativo 😉

        Scribacchina ha detto:
        22 agosto 2012 alle 10:05

        Tutto è relativo 😉
        Comunque mi rimangio quello che sto scritto su Luttazzi: l’ho ripreso or ora, saltato tutto il po’ po’ sullo spettacolo in Iraq e attaccato Supercali-kabbalistic-espiralidoso. Grandioso, sto ridendo da sola come una scema!! 😛

    Scribacchina ha detto:
    22 agosto 2012 alle 12:39

    Accidenti… un’altra piccola perla, Breathe…

    rocco ha detto:
    23 agosto 2012 alle 10:27

    Non so se sia ancora così, ma Steve di professione vera mi risulta faccia il maestro elementare …

      nxero ha risposto:
      23 agosto 2012 alle 15:22

      Può darsi, personalmente non sono informato a riguardo credo che comunque sarebbe un buon insegnante… so che sicuramente uno che fa questa professione è Ted, alias Nocturno Culto, dei Darkthrone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...