Die Explosion Im Festspielhaus

Postato il

Al teatro Smeraldo di Torino ci sono sedie strette e scomode, fuori piove e abbiamo prenotato la serata con un incredibile anticipo. Il parco del Valentino si accende di luci artificiali, alla discoteca adiacente c’è gente che arriva con Limo lunghe come autobus, e noi li guardiamo al riparo nella panda un tempo bianca, ora dello stesso colore dei cancelli.

E’ l’anniversario di uno dei gruppi che più abbiamo amato, sicuramente uno di quelli che ci hanno maggiormente conquistato dal vivo. Suonano strumenti autocostruiti, lamiere, tubi, molle e strani aggeggi rotanti. Sono gli Einstürzende neubauten e quel tre di giugno suonano per festeggiare i loro trent’anni di attività.  Il prossimo autunno ritornano, nel tempio della musica classica torinese.

Einsturzende Neubauten
Einsturzende Neubauten

Lo sapevo che questo digiuno concertistico non poteva durare e immagino ben pochi modi nei quali avrebbe potuto spezzarsi meglio. Ovviamente ci mettiamo in moto subito, probabilmente intuendo la portata della cosa l’Oltranzista risponde ad un mio sms, non solo: si avvia una discussione via-messaggini che ha dell’incredibile. Ceniamo e, dopo cena, i biglietti sono nelle nostre mani, ora inizia l’attesa… chissà dove sarà il posto che ci hanno assegnato?

Auditorium RAI
Auditorium RAI

4 pensieri riguardo “Die Explosion Im Festspielhaus

    Scribacchina ha detto:
    21 giugno 2014 alle 17:02

    Non sapevo che anche a Torino ci fosse un Teatro Smeraldo… (oddio, oggi come oggi c’è SOLO a Torino, visto che a Milano……. vabè, lasciamo perdere sennò mi arrabbio 😦 )
    Non li conoscevo gli Einsturzende, mai sentiti nominare… strano perché in gioventù ho conosciuto un paio di fanciulli che non potevano non esserne grandi fan 🙂 Ho appena cercato qualcosa su YouTube, hanno quel non so che di ipnotico alla Bauhaus/Joy Division: sarà un concertone 😀

      nxero ha risposto:
      21 giugno 2014 alle 21:42

      In realtà hai ragione tu! Non so per quale incantesimo ho confuso colosseo con smeraldo! Però lascio il refuso, mi sembra una bella coincidenza…

        Scribacchina ha detto:
        22 giugno 2014 alle 05:51

        No, non cancellarlo! 🙂 illudersi che ci sia un altro Smeraldo, da qualsiasi altra parte, è confortante 😉

    Dal vivo « Xerosignal 2 ha detto:
    25 novembre 2019 alle 11:22

    […] Einstürzende Neubauten: Un bel giorno arriva il momento nel quale uno fa finta di suonare la batteria con  le pentole, l’abbiamo fatto tutti. Ma l’arte suprema del Signor Bargeld e soci sta nel portare tutto ad un livello sublime utilizzando letteralmente qualsiasi cosa come strumento a percussione, facendo suonare saldatori e molle, tubi di plastica ed aria compressa, inventandosi letteralmente gli strumenti in officina e creandogli attorno una proposta musicale che funziona con tanto di cantato in tedesco. Basta ed avanza a far crollare la mandibola… solo che poi si finisce per chiedersi come porteranno tutto questo dal vivo. Io sinceramente mi aspettavo di rimanere deluso: nemmeno per idea. E’ la loro dimensione congeniale, fanno tutto come e meglio che su disco, con una naturalezza disarmante. Su tutti svetta Blixa: quando urla ti fa rizzare peli che nemmeno sapevi di avere, ma il resto del gruppo segue a ruota con una resa sonora che ha dello stupefacente se consideriamo quello che suonano: il palco è una ferramenta ricoperta da microfoni in ogni dove. Forse su disco non si apprezzano altrettanto bene perché non si ha un’idea effettiva di cosa facciano mentre suonano, mentre dal vivo è tutto lì davanti ai tuoi occhi esterrefatti: incredibile. Catturano la tua attenzione come gli sarebbe impossibile fare su disco e suonano come degli dei. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...