Il Rock’n’roll questo sconosciuto

Postato il Aggiornato il

…E suvvia ditelo che un esordio del genere non ve lo aspettavate dopo giorni di silenzio. E sapete cosa mi fa rompere così fragorosamente il silenzio?

Immaginate la scena, tornate a casa per la pausa pranzo ascoltando la radio, quando una notizia vi colpisce come un maglio perforante al plesso solare “Rock’n’roll è diventata la parola chiave mentre lavoravamo, avrei potuto anche intitolarci il disco, se non fosse stato un po’ fuorviante” questo è jovanotti che descrive il suo nuovo disco. D’un tratto la lingua ti esce dalle labbra e cominci a fare pernacchie, prima una pio un’altra poi un’altra ancora e non riesci a smettere.

Se fossi un personaggio di un western direi una cosa tipo “amico, tu il rock’n’roll non sai nemmeno dove sta di casa” poi sputerei per terra o qualcosa del genere. Invece spernacchio in allegria incurante del fatto che qualcuno possa vedermi farlo mentre guido, spernacchio senza sosta. Qualche anno fa mi sarei chiesto perché certa gente si riempie la bocca con parole delle quali non sa nulla. Poi avrei inveito contro chiunque abbia fatto usare al lorenzo in questione lo stesso studio di Jimi Hendrix. E avrei concluso che la vergogna non appartiene al personaggio in questione, che le sue composizioni sono un misto malrisucito di retorica da quattro soldi e pessima musica e avrei sognato di fargli esplodere il big bang in faccia. Invece spernacchio e spernacchio ancora… senza fine.

Il rock’n’ roll non è morto, semplicemente in Italia non è mai esistito con le dovute, sparutissime eccezioni, che non hanno a che fare con i soliti pessimi nomi noti. Qualcuno doveva anche dirlo prima o poi.

Ebbene sì sono un dinosauro del rock’n’roll e ne vado fiero!

Annunci

9 pensieri riguardo “Il Rock’n’roll questo sconosciuto

    Scribacchina ha detto:
    24 febbraio 2015 alle 23:02

    Vabè, col rock’n’roll proprio non c’azzecca, però Lorenzo 1994 era un album che si faceva ascoltare 🙂 Però ti do atto che prima e dopo il ’94 c’è il nulla, Jovanottisticamente parlando 😀

    Zeus ha detto:
    25 febbraio 2015 alle 09:21

    Vedere rock’n’roll e Jovanotti nella stessa frase mi ha fatto cadere in stato d’incoscienza.
    Per riprendermi sto guardando da 20 minuti l’ipnorospo.

      nxero ha risposto:
      3 marzo 2015 alle 21:34

      Non male, fammi sapere se funziona!

        Zeus ha detto:
        4 marzo 2015 alle 09:26

        Mi sta dando soddisfazioni sto ipnorospo. Te lo consiglio eheh

    Mira Queen ha detto:
    26 febbraio 2015 alle 08:53

    Hai ragione, in Italia in rock non esiste o quasi.

      nxero ha risposto:
      3 marzo 2015 alle 21:34

      ehm, bisognerebbe che lo capisse chi usa il termine a sproposito!

    Rocco ha detto:
    3 marzo 2015 alle 09:30

    posso farti una domanda ? Ma tu prima della pernacchia quante volte hai ascoltato il disco in questione ? Perché mi sembra un po’ sterile questo vizio nazional popolare di demolire artisti e musicisti nazionali per partito preso, per cliché, perché fa più figo ascoltare musica le cui parole non le comprendiamo anche se magari i testi sono pieni di luoghi comuni e banalità.. Vatti ad ascoltare i musicisti dell’artista che ha spernacchiato. Sono di prim’ordine, parola di musicista. Vai a vedere le collaborazioni musicali che ha avuto. Poi l’artista può non piacere ma almeno merita rispetto. Ah, io non posseggo nessun suo disco né andrei mai ad un suo concerto ma ho rispetto per ciò che fa e in cui crede.
    Grazie per l’attenzione, anche se non mi pubblicherai.

      nxero ha risposto:
      3 marzo 2015 alle 21:32

      Risposta: ovviamente non l’ho sentito nemmeno una volta (e non ci tengo, sarebbe una tortura: dura tantissimo!!!). Pare brutto rispondere ad una domanda con una domanda ma te la faccio lo stesso: quante volte ha sentito LUI un disco di rock’n’roll? Cosa ha capito dello spirito che ci sta dietro? Perchè si mette a parlare di una cosa che non conosce e perche non potrei farlo io?
      Poi non lo demolisco per partito preso, ma proprio perchè non mi piace. Se ascolti un minimo la radio la sua musica ti tocca di sentirla e quel poco che ho sentito mi ha fatto pena, musicalmente e a livello “concettuale”: non mi trasmette niente, mi sa di vuoto spinto ed il fatto che utilizzi musicisti di primo livello (rispetto a Saturnino!) o degne collaborazioni per esprimere una tale pochezza a me pare un aggravio anziché un valore aggiunto.
      Io parlo delle mie sensazioni ascoltando musica e quelle che mi da’ la sua sono pessime.
      Personalmente ho del rispetto per alcuni muscisiti italiani o per certi fenomeni tipo il prog rock italiano (balletto di bronzo sempre nei nostri cuori) ma lui è tremendo, non mi interessa la nazionalità, anche se è pur vero che di rock italiano in grado di reggere il confronto con quello estero ne esiste davvero pochissimo.
      Detto questo devo dire che non credo di averti mai censurato e se l’ho fatto è stato solo perchè sono distratto ultimamente, quindi apprezzo la vena tragica, ma come vedi ti ho pubblicato! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...