Black Flag

…quasi sabato!

Postato il Aggiornato il

E alla fine c’è voglia di divertimento e spensieratezza, nonostante la mia pesantezza intrinseca, quindi pronti a fare festa? Io proprorrei una mini-playlist in tema, una volta tanto sarebbe il caso di lasciarsi tutto alle spalle e divertirsi come la fine della settimana comanda:

3- Black Flag- “TV Party”: Ed ecco l’idea! Birra e televisione, dopotutto è l’inizio degli anni ottanta, come perdersi i “Jefferson” o “That’s incredible”, quindi se siete dell’idea seguite Rollins e compagni!

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=-cwmAcr0Pxg]

2- Beastie Boys- “Fight For Your Right”: A volte la festa va conquistata combattendo!

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=eBShN8qT4lk]

1- Kiss- “Rock’n’roll All Night”: Il sogno di ogni rocker, Rock’n’roll tutta la notte e festa tutto il giorno, nientemeno! Buon fine settimana!

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=EFMD7Usflbg]

I gatti si intrufolano ovunque…

Postato il Aggiornato il

E’ nota la curiosità felina, curiosità che, a volte, come ricorda il proverbio, può condurre a tragiche conseguenze. E’ tuttavia molto meglio quando la loro curiosità li spinge fino a… entrare in alcune delle copertine più famose della storia del rock: succede solo su The Kitten Covers!

Ecco alcuni esempi:

Miskits: Legacy Of Felinity
The Mewges (I wanna be your cat!)
The Mewges (I wanna be your cat!)
Cat Flag
Black Tabbath: Purranoid
The Purr: Felinization

Like a fool I will crawl

Postato il Aggiornato il

Quando avevo da poco superato l’età dell’autoconsapevolezza avevo una triade sacra, tre personaggi che mi ispiravano, per diversi motivi: Ozzy Osbourne, Glenn Danzig e Henry Rollins. In un certo ambiente erano nomi piuttosto noti e tenuti in un certo qual riguardo. Per motivi diversi ognuno di questi tre, col tempo, ha finito per sparire gradualmente dalla circolazione.

Di Henry apprezzavo molto la visione del mondo, la voce inconfondibile, il carisma e l’ etica, costruiti in anni ed anni di vita realmente on-the-road (il suo primo gruppo, i Black Flag, fu tra i primi a girare gli USA, e non solo, totalmente slegato da un management, con un’organizzazione DIY, esperienza poi finita sul tragicomico libro “Get in the van”), il fatto che scrivesse anche molto bene, secondo il mio parere, queste e molte altre cose…. tra cui aver reclutato nella Rollins Band l’ex bassista dei Defunkt Melvin Gibbs (ha anche suonato su “The Big Gundown” di Zorn!) hanno fatto si che si ritagliasse un posto di riguardo nei miei pensieri.

Oggigiorno, gira il mondo arringando le folle con i suoi spoken word, praticamente dei monologhi a sfono politico/sociologico/umoristico, scrive libri (ha anche una casa editrice) e fino a poco fa aveva un suo show sulla televisione statunitense, oltre ad aver recitato in qualche film, tra i più famosi direi “Strade Perdute” di David Lynch e… “Sesso e fuga con l’ostaggio” con quel salutista di Charlie Sheen…

Tuttavia se ne scrivo è fondamentalmente perchè mi è ritornata in mente questa canzone e mi ci sono ritrovato in pieno:

Since 2 months

Postato il Aggiornato il

Depression’s got a hold on me