Dorset

Tempo di concerti

Postato il Aggiornato il

Incrociando tutto l’incrociabile, sabato si romperà un lungo digiuno da concerti che perdura fin dalla data primaverile dei Corrosion Of Conformity a Romagnano Sesia lo scorso 13 aprile. Era tempo: l’estate è trascorsa tra occasioni perdute e promesse non mantenute, su tutte l’ex-MiOdi organizzato su settimana in un locale noto per il suo menefreghismo nei confronti di chi deve tornare a casa presto come il circolo Magnolia di Milano-Linate (hanno molti altri meriti, comunque) e lo Spaziale Festival organizzato da un locale un tempo assolutamente lodevole come lo Spazio 211 di Torno. Ebbene, secondo il sindacabilissimo parere di chi scrive,  il locale sta precipitando paurosamente in termini di concerti: se l’anno scorso c’era un signor concerto come main event (Neurosis, Ufomammut, Rosetta) quest’anno era una tristezza infinita nonostante I Tre Allegri Ragazzi Morti e i Linea 77 (io li davo per sciolti!).

Steuso – Electric Wizard – Torino – 2011 (oggi nella mia camera)

Eppure il posto meritava… e parecchio! Lì ho avuto  la possibilità di vedere Thrones, Ovo, Suffocation, Unsane e Scott Kelly come solista tra gli altri ma, soprattutto, i fantastici Electric Wizard! Mancati più e più volte a causa delle distanze insormontabili (Padova!?) delle loro precedenti date. Alfieri inossidabili del doom metal imparentato con lo stoner più estremo, con gli horror movies degli anni ’70, dotati di una sorta di simpatia per il diavolo dettata forse più dalla loro passione per l’immaginario esoterico- fumettistico- cinematografico che per una reale fede, per tacere di un singolo come “Legalize drugs and murder” che credo la dica lunga anche sulle altre attività didattiche del gruppo tenuto a battesimo da Lee Dorrian e dalla sua Rise Above Records.
Brutti ceffi, senza dubbio, se non fosse per l’angelica presenza della chitarrista Liz Buckingham che rappresenta da sola un’ inaspettata ventata di bellezza in un tal contesto, nonostante abbia avuto la sventurata (per noialtri, ovvio) idea di sposare Jus Osborne cantante e chitarrista del suddetto complesso di energumeni.

Ebbene siamo al 10 marzo dello scorso anno, piove che dio la manda ma, grazie alla prevendita, saltiamo di slancio la coda imprecante di gente all’esterno… forse il locale è un tantino poco capiente per l’evento, il gruppo britannico si vede costretto a rinunciare alle proiezioni che avevano accompagnato le loro precedenti esibizioni, ci sono le colonne che limitano la visibilità e quando il locale si riempie stiamo stretti. Oltretutto nelle prime file, a un certo punto, qualcuno da in escandescenze e si accende qualche tafferuglio… ok, ne abbiamo passate di peggio in condizioni simili.

Le valvole cantano che è una bellezza! Nonostante il vecchio, glorioso, repertorio sia messo un po’ troppo in ombra (ovviamente noi vecchi fan, ci aspettavamo una sorta di compendio di “Come my fanatics” e “Dopethrone” alla faccia della venuta di Liz e delle nuove canzoni!), il mantra valvolare procede con la viscosità di un magma incandescente e letale al di fuori di coni sovraccarichi e valvole roventi, per tacere della strumentazione che farebbe innamorare chiunque abbia a cuore certe sonorità. E’ appena uscito il nuovo “Black Masses” -che, ovviamente, io ed il mio compare ci siamo accaparrati in versione vinilica ultralimitata con poster, toppa e quant’altro-  e quindi è più che normale che il concerto rifletta questo momento storico, e noi, alla fine, ce ne facciamo una ragione. Lasciamo che le canzoni scorrano inesorabili e sature, che la folla ondeggi cullata dalla distorsione e che il gruppo dia il meglio di sé nonostante il “carburante”, sul palco almeno, si limiti a delle squallide moretti in lattina, probabilmente disgustose. Magari il concerto dura un po’ troppo poco, forse hanno fatto di meglio, però la sezione ritmica tiene alla grande e i due coniugi risultano senz’altro un’accoppiata vincente!

Adesso dita incrociate fino a sabato!

Jus Osborne e Tas Danazoglou, 10/03/2011 Spazio 211, Torino
Liz Buckingham, 10/03/2011 Spazio 211, Torino
Shaun Rutter, 10/03/2011 Spazio 211, Torino
I coniugi Osborne, 10/03/2011 Spazio 211, Torino

Pensavate di fare a meno delle mie foto, vero??