Faith No More

No More Faith

Postato il

Faith No More
Faith No More

La solita radio mi da lo spunto per parlare di qualcosa che appartiene al passato. Negli anni ’90 ci fu un curioso fenomeno chiamato crossover. I più maligni dissero che i gruppi erano talmente a corto di idee da vestirsi in modo improponibile e iniziare a suonare come giganteschi frullatori che mischiavano mille generi (hard rock, funk, rap, metal etc…) senza saperne fare bene nemmeno uno. Mah io non vedevo troppo di buon occhio tutta questa mistura, specialmente quando i chitarroni (allora adoravo i chitarroni) finivano per essere sommerse da trombe e tastiere (l’orrore di ogni metallaro che si rispetti).

Poi qualche giorno fa ascoltando la radio passano “Epic” dei Faith No More e adesso son due giorni che non mi escono dalla testa… e a risentirlo che pezzo! C’è dentro tutto, magari Patton non è un mago a rappare, ma la miseria! 4.30 minuti che quasi quasi mettono tutti a tacere, una sorta di sfumatura cangiante continua, che brano, quando si dice che un gruppo è in grado di aprire nuove strade… Eppure oggi se parli di crossover probabilmente nessuno sa di cosa stai blaterando. I Red Hot sono diventati un gruppo proto-pop, I Jane’s Addiction ci hanno provato a tornare e hanno partorito il classico topolino, i Rage Against The Machine hanno (quasi) esaurito tutto col loro, stellare, debutto, i Mordred e i Mindfunk dispersi… mah… i Primus, beh i Primus sono i Primus, ma non sono mai tornati sul serio, anche se Les ha ancora molto da dire… Da solista o con Tom Waits. Ma insomma che strada hanno tracciato tutti questi gruppi? Alla fine la loro lezione si è dispersa, ma ci hanno provato sul serio, di questo son sicuro!

spero che almeno il pesce si sia salvato…