Hatebreed

Guida notturna

Postato il Aggiornato il

Sono sempre spaventato dalla possibilità un colpo di sonno alla guida. Spaventato quando il cielo cede all’oscurità, quando incombe plumbeo di pioggia, quando, ci si volta di lato, e non c’è alcun passeggero che sostenga un provvidenziale dialogo anti-sonnolenza. Mi inquietano soprattutto i tratti monotoni, come potrebbe essere la tratta Milano-Novara sulla A4, percorsi rettilinei e sempre uguali a se stessi, soprattutto se percorsi dopo una giornata stancante o con un lauto pasto in corpo. Le palpebre pesanti si chiudono, involontariamente e per pochi secondi, per riaprirsi in preda allo sgomento, quando anche le mani abbiano incominciato a far deviare il veicolo verso un’altra corsia.

E’ una sensazione che rimarca quanto sottile sia il passaggio tra la veglia ed il sonno, tra le linee rette e vigili e lo sbandare incontrollato. Non è stato il mio caso, almeno non ieri, eppure le caratteristiche della serata sembravano aderire a quella sciagurata possibilità e mi avevano fatto nascere dentro una certa inquietudine prima di mettermi alla guida. Alcune volte occorre riconoscere la propria presenza di spirito ed anche di un’opportuna colonna sonora fracassona che non ti lasci cadere tra le braccia di Morfeo e che, straordinariamente, si riveli aderente alla tua condizione quando ne rileggi il testo il giorno dopo:

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=o_VTfrF6TWU]

A new life begins
Destroy Everything
Obliterate what makes us weak
Destroy Everything
Decimate what threatens me

Cleanse this world with flame
End this, cleanse this
Rebuild and start again
Obliterate what makes us weak

End this and embrace the destruction
End this to embrace new life
NEW LIFE

Even an empty threat deserves a response you won’t soon forget
I must destroy everything that tries to infect
Even an empty threat deserves a response you won’t soon forget
I must destroy everything that tries to infect
Destroy Everything
Obliterate what makes us weak
Destroy Everything
Decimate what threatens me